Waffel

10560392_315945885238594_3936394253346611744_oE se Lui venerdì sera prima di rientrare a casa dopo una settimana di lavoro, va in pasticceria facendo una deviazione di oltre 40 minuti per andare proprio in quella pasticceria, per prendere proprio quel dolce realizzato proprio da quel pasticcere perchè “tu le torte le fai sempre per gli altri, e anche per il tuo compleanno e la tua laurea te le sei auto-fatte” e arriva a casa con una borsa viola in mano dicendoti:  “questa è la tua Torta”,  allora è Amore! La cosa mi ha stupita ancora di più perchè non c’era alcun’occasione particolare o compleanno da festeggiare, che poi, deve esserci per forza un motivo particolare per mangiare una torta?! 😛

E direi che con questa cosa stra-carina (che le mie Amiche definirebbero una “Giuliata”) si è supermeritato sia la cena a base di pesce che ha preceduto il taglio della torta (ehm.. niente foto al cibo stavolta, ci siam semplicemente goduti la cena senza alcuna reflex sul tavolo), sia la colazione della mattina dopo a base di waffel! Finalmente ho messo all’opera la piastra che avevo acquistato qualche mese prima e che era rimasta inutilizzata nella scatola.

Ingredienti

  • 4 uova a temperatura ambiente
  • 80 g zucchero
  • 100 g burro
  • 170 g farina
  • 1 bustina vanillina
  • 1 pizzico sale
  • 5 cucchiai latte

Istruzioni

  1. Fate fondere il burro a bagnomaria o nel microonde e lasciate raffreddare.
  2. Separate tuorli ed albumi in due terrine. Montate gli albumi a neve ferma in una terrina e nell’altra i tuorli con lo zuchero a cui aggiungerete il burro fuso, la vanillina, il sale ed alternativamente farina e latte mescolando finchè non ci saranno grumi.
  3. Incorporate delicatamente gli albumi ai tuorli.
  4. Fate scaldare la piastra. Una volta calda versate un mestolo di composto fino a ricoprire interamente la piastra per evitare il formarsi di buchi. Chiudete e lasciate cuocere finchè non saranno dorati (circa 4/5 minuti.
  5. Servite come più vi piace: potete usare frutta fresca, panna montata, Nutella, sciroppo d’acero, miele, frutta secca, marmellata, cioccolato, latte condensato, ..


DSC_0619 DSC_0620 DSC_0622 DSC_0623 DSC_0626 DSC_0627 DSC_0629 DSC_0632 DSC_0633



Piccola nota sulla piastra per waffel che ho utilizzato. Sono rimasta piacevolmente soddisfatta dato che ho acquistato la piastra per circa 20 euro alla Lidl e mi sono trovata davvero bene! Tra l’altro nella confezione sono incluse altre due piastre con due motivi differenti. Nel libretto di istruzioni si trovano anche delle ricette in italiano per fare i waffle, anche se io ne ho utilizzato una differente.

Per dovere di cronaca, la torta arrivava direttamente dalla pasticceria di Knam ed era la mousse ai tre cioccolati: un tripudio di cioccolato bianco, cioccolato al latte e cioccolato fondente guarnita con cioccolato gianduia. Peccato che ancora non ci siano i diffusori di profumi per computer, perchè il profumo di cioccolato che è uscito una volta aperta la scatola era qualcosa di eccezionale, quasi materico da tanto era intenso!

 

DSC_0587 DSC_0585

 

Le foto di questo post sono state tutte (ehm.. in realtà quasi tutte, la primissima è fatta con il cellulare!)  realizzate con il nuovo obiettivo Nikon che mi è stato regalato per la laurea dai miei amici e del quale sono assolutamente follemente innamorata (grazie a Dario per l’ottimo consiglio!)

 

[content_locker id=’2721′ name=”]
Content to hide inside shortcode
[/content_locker]

Rispondi

Related Posts

CONSIGLIA Torta di mais
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: