DSC_2345BMettiamo il caso che una mattina vi svegliate prima di tutti.
Mettiamo il caso che abbiate voglia di una colazione diversa dai soliti biscotti.
Mettiamo il caso che vogliate portare la colazione a letto alla vostra Persona Speciale, senza svegliarla (quella persona speciale il cui profumo preferito è quello che resta nei vostri capelli dopo che avete cucinato un dolce).
Ecco: questa è la ricetta che fa per voi (fa per voi anche se siete una mamma che ha appena messo a letto i bimbi per un riposino, e guai a far rumore)!
Una ciambella semplicissima che si fa con solo una bastardella ed un cucchiaio di legno, niente elettrodomestici, niente rumore, perfetta per il nostro scopo: un lento e dolcissimo risveglio domenicale!

Accendete l’audio (non troppo alto!) e mettetevi al lavoro!!

[embedyt] https://www.youtube.com/watch?v=3qK82JvRY5s&width=250&height=175 [/embedyt]

Ingredienti (per una tortiera da ciambelle di 20 cm di diametro)

600g farina
150ml latte (Accadì senza lattosio per me)
200g di zucchero
150g burro
1 bustina lievito per dolci
4 uova
1 pizzico di sale
Granella di zucchero

 

Utensili necessari

Una bastardella
un cucchiaio di legno
tortiera per ciambelle di 20cm di diametro

 

Procedimento

In un pentolino sciogliete il latte con lo zucchero ed il burro e fate intiepidire lo sciroppo ottenuto.
Imburrate ed infarinate lo stampo.
In una bastardella mettete la farina ed incorporate il lievito. Versate lo sciroppo precedentemente intiepidito ed aggiungete le uova ed iniziate a mescolare bene con il cucchiaio di legno.

Ora, quando il tutto sarà ben amalgamato, potete trasferire il composto (che non sarà né liquido, né solido tipo frolla) nella tortiera sul cui fondo potete mettere della granella di zucchero.
Infornate con il forno statico a 150°C per un’oretta.
Lasciate raffreddare e rimuovete delicatamente dallo stampo.

 

DSC_2333B DSC_2336B DSC_2338B
DSC_2344B
DSC_2350B

DSC_2343B

 

Questa ricetta è una base che si può variare aggiungendo ad esempio mele, o pezzetti di cioccolato. Potete mangiarla al naturale o con un bel cucchiaio di marmellata o Nutella.

Volete sapere perchè questa ciambella vi verrà sicuramente sempre bene?! Perchè per farla dovrete praticamente quasi abbracciare la zuppiera contenente l’impasto, come se steste coccolando un bimbo,  e quest’abbraccio è uno degli ingredienti fondamentali per la buona riuscita di questo dolce!!

 

Con questa ricetta partecipo al Cuciniamo insieme del 17 e 18 maggioCiambelliamo Insieme

2 Comments

  • maria giordano
    3 anni ago

    La sto facendo Giuliettinaa
    ho aggiunto dei pezzetti di frutta nell’impasto, ananas e fragole…speriamo bene!

Rispondi

Related Posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: